L’informazione che fà la differenza
per la tua impresa
26 Settembre 2019

INTEGRAZIONE AL MODELLO 730 : TERMINE ENTRO IL 25 OTTOBRE 2019

Il 730 integrativo permette al contribuente di correggere/integrare errori/omissioni del 730 originario, la cui scadenza si è esaurita a luglio. Va compilato in ogni sua parte e inserito il codice 1 nel campo ” 730 integrativo” presente nel frontespizio. Il termine di presentazione: entro il 25 ottobre 2019 mediante un caaf o professionista abilitato In alternativa si può presentare anche un modello REDDITI PF entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta successivo. Se il contribuente non ha dichiarato redditi oppure ha indicato oneri deducibili o detraibili in misura superiore a quella spettante, deve presentare obbligatoriamente un modello REDDITI PF e pagare le maggiori somme dovute.
19 Settembre 2019

IMPRESE SCUOLA GUIDA: Iva al 22% sulla patente con effetto retroattivo

La delibera della Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha stabilito che le lezioni di guida non faranno parte dell’istruzione, perciò non saranno esenti dall’Iva. Dal  2 settembre si applicare l’Iva del 22% sulle patenti di guida  e con effetto retroattivo. Ciò significa che a pagare l’Iva non saranno solo i neopatentati ma, per legge, anche tutti coloro che hanno conseguito la patente dal 1° gennaio 2015. Le scuole guida  sono costretti a contattare tutti i clienti che hanno frequentato dal 2015 l’autoscuola per sollecitare il pagamento dell’imposta. Un compito praticamente impossibile, considerando che le patenti conseguite dal 1° gennaio 2015 ad oggi sono più di 3,8 milioni. Il versamento dell’iva è a loro carico (essendone i responsabili), e questo metterebbe a dura prova l’attività, fino ad esporli al rischio di fallimento. Solo poche autoscuole potranno permettersi di pagare autonomamente all’erario l’Iva arretrata. Molte le autoscuole che infatti stanno iniziando a protestare con scioperi. Per far fronte all’oneroso debito con l’erario, intanto, le autoscuole hanno dovuto aumentare il prezzo delle lezioni e delle ore di guida con gli istruttori. A causa di tale aumento, le famiglie hanno scelto di ridurre le ore di pratica sulla strada, mettendo a rischio la sicurezza dei […]
13 Settembre 2019

Comune diCesena: Pubblicato il bando per la concessione di contributi correlati alle imposte pagate (no tax area) a favore di nuove imprese per l’anno 2019

Il bando prevede l’erogazione di incentivi correlati alle imposte locali pagate (IMU, TASI, TARI, COSAP, imposta sulla pubblicità) per le nuove attività nate a Cesena nel periodo 01/10/2016 – 30/09/2019. Le finalità previste sono la valorizzazione del centro storico, la promozione dello sviluppo occupazionale nel territorio comunale, il sostegno all’imprenditoria giovanile, la valorizzazione dell’artigianato e degli esercizi di vicinato con punto vendita. L’ammontare del contributo erogato sarà equivalente all’importo dei tributi regolarmente pagati al Comune di Cesena correlati alla nuova attività per il periodo 01/10/2016 – 30/09/2019, precisamente: IMU, TASI, TARI, COSAP (temporanea e/o permanente), imposta sulla pubblicità, e dimostrati dalle copie delle ricevute di pagamento allegate alla domanda. Le imprese che hanno beneficiato dei contributi nell’ambito dei precedenti avvisi pubblici potranno richiedere a contributo soltanto le tasse pagate che non sono già state già rimborsate. Come presentare domanda Le domande, in marca da bollo, dovranno essere redatte utilizzando l’apposita modulistica (scaricabile in fondo alla pagina o acquisibile presso lo Sportello del Cittadino del Comune di Cesena) e dovranno essere complete delle dichiarazioni e degli allegati previsti nella modulistica stessa. Le domande e la documentazione allegata dovranno essere inviate, a mezzo posta elettronica certificata o tramite posta raccomandata, posta celere o corriere privato […]
9 Settembre 2019

APERTE LE ISCRIZIONI AL CORSO SAB (ex REC) PER SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

PIANETA SICUREZZA srl, ente accreditato dalla Regione Emilia-Romagna,  in collaborazione con SER.INT Srl organizza il corso “ IMPRENDITORE COMMERCIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE” Operazione Rif.pa 2019-12381/RER autorizzato con Atto n.13741 del 26/07/2019.     A CHI E’ RIVOLTO? A persone interessate ad avviare attività di somministrazione di alimenti e bevande ai sensi della L.R. 14/03 che non possiedono i requisiti abilitanti previsti dall’art.6   DURATA 100 ore   AVVIO 24 ottobre 2019. Le lezioni si terranno il martedì, mercoledì e giovedì dalle 19.00 alle 22.00   COSTO € 500,00 (esente iva) da pagare in due rate: € 300,00 all’iscrizione e € 200,00 a metà corso     L’ufficio formazione di Pianeta Sicurezza è a disposizione per ulteriori informazioni al numero 0547/1825179 e/o all’indirizzo mail formazione@pianetasicurezza.it
30 Luglio 2019

Regione Emilia Romagna: contributi per sostituire i veicoli privati più inquinanti

La Regione Emilia Romagna ha deliberato la riapertura dei termini di presentazione delle domande per accedere al contributo a favore dei cittadini che intendono sostituire e rottamare l’autovettura di proprietà con una nuova più ecologica. Per l’annualità 2019 sono ancora disponibili 4 milioni di euro, rispetto allo stanziamento iniziale. E’ già possibile presentare le domande fino alle ore 14,00 del 30 settembre 2019 per i veicoli acquistati a partire dal 24 giugno 2019. Possono accedere al bando i privati, che intendono acquistare un’autovettura in categoria M1 di prima immatricolazione, ad esclusivo uso privato, ad alimentazione: * Elettrica; * Ibrida (elettrica/benzina) classe ambientale Euro 6; * Metano (mono o bifuel benzina) classe ambientale Euro 6; * GPL (mono o bifuel benzina) classe ambientale Euro 6. Il contributo regionale sarà differenziato in relazione alla vettura che si intende acquistare: per le auto elettriche e Ibrido (elettrico-benzina) Euro 6 ammonta a 3 mila euro mentre per le autovetture a metano (mono e bifuel benzina) Euro 6 e Gpl (mono e bifuel) Euro 6 ammonta a 2 mila euro. Il contributo regionale è cumulabile per lo stesso investimento con altre iniziative sia private che pubbliche, comprese quelle regionali, attivate per incentivare la mobilità sostenibile. […]
18 Luglio 2019

Fatture Elettroniche Differite: la data di emissione da indicare

IMPORTANTE RICORDARE CHE DAL 1^ LUGLIO, LE FATTURE DIFFERITE POSSONO ESSERE EMESSE COME SEMPRE ENTRO IL 15 DEL MESE SUCCESSIVO MA LA DATA DI EMISSIONE DA INDICARE SULLA FATTURA DEVE CORRISPONDERE CON LA DATA DELLA CONSEGNA O DELL’ULTIMA CONSEGNA IN CASO DI PIU’ CONSEGNE SULLO STESSO CLIENTE. DI SEGUITO, UN ESEMPIO DELLA  CORRETTA PROCEDURA DA SEGUIRE: ESEMPIO: IL  CLIENTE ALFA HA EMESSO NEL MESE DI LUGLIO N° 5 BOLLE. LA DATA DELL’ULTIMA BOLLA E’ IL 28 LUGLIO. LA DATA DELLA FATTURA DEVE ESSERE 28 LUGLIO (data ultima bolla) E NON 31 LUGLIO (data di fine mese) . LE FATTURE VANNO PERCIO’ EMESSE IN ORDINE CON LA DATA DELL’ULTIMA BOLLA ONDE EVITARE DI AVERE I PROTOCOLLI NON CONSECUTIVI E NON CORRETTI.
26 Settembre 2019

INTEGRAZIONE AL MODELLO 730 : TERMINE ENTRO IL 25 OTTOBRE 2019

Il 730 integrativo permette al contribuente di correggere/integrare errori/omissioni del 730 originario, la cui scadenza si è esaurita a luglio. Va compilato in ogni sua parte e inserito il codice 1 nel campo ” 730 integrativo” presente nel frontespizio. Il termine di presentazione: entro il 25 ottobre 2019 mediante un caaf o professionista abilitato In alternativa si può presentare anche un modello REDDITI PF entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta successivo. Se il contribuente non ha dichiarato redditi oppure ha indicato oneri deducibili o detraibili in misura superiore a quella spettante, deve presentare obbligatoriamente un modello REDDITI PF e pagare le maggiori somme dovute.
19 Settembre 2019

IMPRESE SCUOLA GUIDA: Iva al 22% sulla patente con effetto retroattivo

La delibera della Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha stabilito che le lezioni di guida non faranno parte dell’istruzione, perciò non saranno esenti dall’Iva. Dal  2 settembre si applicare l’Iva del 22% sulle patenti di guida  e con effetto retroattivo. Ciò significa che a pagare l’Iva non saranno solo i neopatentati ma, per legge, anche tutti coloro che hanno conseguito la patente dal 1° gennaio 2015. Le scuole guida  sono costretti a contattare tutti i clienti che hanno frequentato dal 2015 l’autoscuola per sollecitare il pagamento dell’imposta. Un compito praticamente impossibile, considerando che le patenti conseguite dal 1° gennaio 2015 ad oggi sono più di 3,8 milioni. Il versamento dell’iva è a loro carico (essendone i responsabili), e questo metterebbe a dura prova l’attività, fino ad esporli al rischio di fallimento. Solo poche autoscuole potranno permettersi di pagare autonomamente all’erario l’Iva arretrata. Molte le autoscuole che infatti stanno iniziando a protestare con scioperi. Per far fronte all’oneroso debito con l’erario, intanto, le autoscuole hanno dovuto aumentare il prezzo delle lezioni e delle ore di guida con gli istruttori. A causa di tale aumento, le famiglie hanno scelto di ridurre le ore di pratica sulla strada, mettendo a rischio la sicurezza dei […]
13 Settembre 2019

Comune diCesena: Pubblicato il bando per la concessione di contributi correlati alle imposte pagate (no tax area) a favore di nuove imprese per l’anno 2019

Il bando prevede l’erogazione di incentivi correlati alle imposte locali pagate (IMU, TASI, TARI, COSAP, imposta sulla pubblicità) per le nuove attività nate a Cesena nel periodo 01/10/2016 – 30/09/2019. Le finalità previste sono la valorizzazione del centro storico, la promozione dello sviluppo occupazionale nel territorio comunale, il sostegno all’imprenditoria giovanile, la valorizzazione dell’artigianato e degli esercizi di vicinato con punto vendita. L’ammontare del contributo erogato sarà equivalente all’importo dei tributi regolarmente pagati al Comune di Cesena correlati alla nuova attività per il periodo 01/10/2016 – 30/09/2019, precisamente: IMU, TASI, TARI, COSAP (temporanea e/o permanente), imposta sulla pubblicità, e dimostrati dalle copie delle ricevute di pagamento allegate alla domanda. Le imprese che hanno beneficiato dei contributi nell’ambito dei precedenti avvisi pubblici potranno richiedere a contributo soltanto le tasse pagate che non sono già state già rimborsate. Come presentare domanda Le domande, in marca da bollo, dovranno essere redatte utilizzando l’apposita modulistica (scaricabile in fondo alla pagina o acquisibile presso lo Sportello del Cittadino del Comune di Cesena) e dovranno essere complete delle dichiarazioni e degli allegati previsti nella modulistica stessa. Le domande e la documentazione allegata dovranno essere inviate, a mezzo posta elettronica certificata o tramite posta raccomandata, posta celere o corriere privato […]
9 Settembre 2019

APERTE LE ISCRIZIONI AL CORSO SAB (ex REC) PER SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

PIANETA SICUREZZA srl, ente accreditato dalla Regione Emilia-Romagna,  in collaborazione con SER.INT Srl organizza il corso “ IMPRENDITORE COMMERCIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE” Operazione Rif.pa 2019-12381/RER autorizzato con Atto n.13741 del 26/07/2019.     A CHI E’ RIVOLTO? A persone interessate ad avviare attività di somministrazione di alimenti e bevande ai sensi della L.R. 14/03 che non possiedono i requisiti abilitanti previsti dall’art.6   DURATA 100 ore   AVVIO 24 ottobre 2019. Le lezioni si terranno il martedì, mercoledì e giovedì dalle 19.00 alle 22.00   COSTO € 500,00 (esente iva) da pagare in due rate: € 300,00 all’iscrizione e € 200,00 a metà corso     L’ufficio formazione di Pianeta Sicurezza è a disposizione per ulteriori informazioni al numero 0547/1825179 e/o all’indirizzo mail formazione@pianetasicurezza.it
30 Luglio 2019

Regione Emilia Romagna: contributi per sostituire i veicoli privati più inquinanti

La Regione Emilia Romagna ha deliberato la riapertura dei termini di presentazione delle domande per accedere al contributo a favore dei cittadini che intendono sostituire e rottamare l’autovettura di proprietà con una nuova più ecologica. Per l’annualità 2019 sono ancora disponibili 4 milioni di euro, rispetto allo stanziamento iniziale. E’ già possibile presentare le domande fino alle ore 14,00 del 30 settembre 2019 per i veicoli acquistati a partire dal 24 giugno 2019. Possono accedere al bando i privati, che intendono acquistare un’autovettura in categoria M1 di prima immatricolazione, ad esclusivo uso privato, ad alimentazione: * Elettrica; * Ibrida (elettrica/benzina) classe ambientale Euro 6; * Metano (mono o bifuel benzina) classe ambientale Euro 6; * GPL (mono o bifuel benzina) classe ambientale Euro 6. Il contributo regionale sarà differenziato in relazione alla vettura che si intende acquistare: per le auto elettriche e Ibrido (elettrico-benzina) Euro 6 ammonta a 3 mila euro mentre per le autovetture a metano (mono e bifuel benzina) Euro 6 e Gpl (mono e bifuel) Euro 6 ammonta a 2 mila euro. Il contributo regionale è cumulabile per lo stesso investimento con altre iniziative sia private che pubbliche, comprese quelle regionali, attivate per incentivare la mobilità sostenibile. […]
18 Luglio 2019

Fatture Elettroniche Differite: la data di emissione da indicare

IMPORTANTE RICORDARE CHE DAL 1^ LUGLIO, LE FATTURE DIFFERITE POSSONO ESSERE EMESSE COME SEMPRE ENTRO IL 15 DEL MESE SUCCESSIVO MA LA DATA DI EMISSIONE DA INDICARE SULLA FATTURA DEVE CORRISPONDERE CON LA DATA DELLA CONSEGNA O DELL’ULTIMA CONSEGNA IN CASO DI PIU’ CONSEGNE SULLO STESSO CLIENTE. DI SEGUITO, UN ESEMPIO DELLA  CORRETTA PROCEDURA DA SEGUIRE: ESEMPIO: IL  CLIENTE ALFA HA EMESSO NEL MESE DI LUGLIO N° 5 BOLLE. LA DATA DELL’ULTIMA BOLLA E’ IL 28 LUGLIO. LA DATA DELLA FATTURA DEVE ESSERE 28 LUGLIO (data ultima bolla) E NON 31 LUGLIO (data di fine mese) . LE FATTURE VANNO PERCIO’ EMESSE IN ORDINE CON LA DATA DELL’ULTIMA BOLLA ONDE EVITARE DI AVERE I PROTOCOLLI NON CONSECUTIVI E NON CORRETTI.