L’informazione che fà la differenza
per la tua impresa
5 Dicembre 2019

LAVORO E PREVIDENZA: approfondimenti in breve

Riduzione contributiva edilizia 2019: indicazioni operative Il decreto del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali del 24 settembre 2019 ha confermato per l’anno 2019, nella misura dell’11,50%, la riduzione contributiva a favore delle imprese edili. Per i periodi di paga da gennaio a dicembre 2019, hanno diritto all’agevolazione contributiva i datori di lavoro classificati nel settore industria con i codici statistici contributivi da 11301 a 11305 e nel settore artigianato con i codici statistici contributivi da 41301 a 41305, nonché caratterizzati dai codici Ateco 2007 da 412000 a 439909. Il beneficio consiste in una riduzione sui contributi dovuti, nella misura dell’11,50%, per le assicurazioni sociali diverse da quella pensionistica e si applica ai soli operai occupati per 40 ore a settimana. Non spetta, quindi, per i lavoratori a tempo parziale. L’accesso al beneficio è subordinato alle seguenti condizioni: – il rispetto di quanto previsto dall’articolo 1, comma 1175, della legge n. 296/2006, che impone a tutti i datori di lavoro, che intendano fruire dei benefici normativi e contributivi previsti dalla normativa in materia di lavoro e legislazione sociale, il possesso dei requisiti di regolarità contributiva attestata tramite il documento unico di regolarità contributiva, fermi restando gli altri obblighi di […]
4 Dicembre 2019

Detrazione iva fatture di dicembre 2019

A seguito dell’introduzione della fatturazione elettronica si ricorda la regola per la detrazione Iva sulle fatture di dicembre: fatture ricevute e registrate nel mese di dicembre: rientrano nella liquidazione Iva di dicembre 2019, fatture ricevute nel mese di gennaio 2020 (datate dicembre 2019) che saranno registrate nel mese di gennaio 2020 confluiranno nella liquidazione Iva del mese di gennaio 2020, fatture ricevute nel mese di dicembre 2019 non registrate a dicembre 2019: per tali fatture è possibile detrarre l’Iva nella dichiarazione annuale Iva relativa all’anno 2019, da presentare entro il 30 aprile 2020 (differimento iva in dichiarazione e non nel mese precedente!), fatture ricevute nel mese di dicembre 2019 e registrate dopo il 30 aprile 2020: tali operazioni richiedono la presentazione della dichiarazione annuale Iva integrativa.    
29 Novembre 2019

Pacchetto Natale: sosta gratuita ed occupazione di suolo pubblico gratuito.

Sosta gratuita nella prima ora in tutti gli stalli blu cittadini a servizio del centro storico da domenica 8 dicembre a mercoledì 15 gennaio ed istituzione in via sperimentale di una zona completamente pedonalizzata all’interno del centro storico e la conseguente possibilità per gli esercenti di occupare gratuitamente il suolo pubblico. In via del tutto sperimentale verrà creata una zona completamente pedonalizzata all’interno del centro storico, compresa tra Corso Sozzi (nel tratto compreso tra Via Roverella e Piazza Giovanni Paolo II), Via Masini, Corso Garibaldi (nel tratto compreso tra Piazza Giovanni Paolo II e Via Aldini), Corso Mazzini, Via Zeffirino Re, Via Fantaguzzi, Via Albizzi, Via Strinati (nel tratto compreso tra Via Righi e Corso Mazzini) e Via Dandini. Inoltre, le linee autobus 4 e 5, che servono i parcheggi scambiatori da e verso il centro storico, verranno deviate rispettivamente su Via Chiaramonti e Piazza Aguselli.  Grazie a questa sperimentazione sarà agli esercenti di occupare gratuitamente il suolo pubblico all’esterno dei loro negozi nel periodo indicato così come già avviene per la fiera di San Giovanni.
7 Novembre 2019

MANOVRA 2020: ULTIME NOTIZIE DAL GOVERNO

Le ultime novità sulla manovra del prossimo anno, in breve: –un inasprimento delle sanzioni per gli evasori fiscale, ma anche un maggiore controllo sull’evasione dei contributi previdenziali –penalizzazione per le partite iva dei lavoratori autonomi : niente flat tax per studi associati, nè detassazione spese,  l’abolizione della flat tax al 20% per chi incassa da 65mila a 100mila euro e le modifiche al regime forfettario, che introducono nuovi paletti  con aliquota del 15% fino a 65mila euro, ma ci sono alcune restrizioni rispetto all’attuale normativa: tetto di 20mila euro per i compensi ai collaboratori, niente regime forfettario per chi ha un reddito da lavoro dipendente sopra i 30mila euro. –misure di lotta all’evasione , come la lotteria degli scontrini (e relative multe per i commercianti che non accettano pagamenti tramite Pos) e gli incentivi all’utilizzo delle carte e dei metodi di pagamento tracciabili. Lotteria degli scontrini : Dal 1° gennaio 2020 entrerà in vigore un nuovo strumento di lotta all’evasione fiscale: un gioco a premi basato sugli scontrini.Potranno partecipare tutti i cittadini con codice fiscale, esclusi naturalmente i minorenni e i soggetti che non risiedono in Italia che, ad acquisto effettuato, richiederanno, oltre allo scontrino, di inserire il codice fiscale […]
31 Ottobre 2019

Riapertura del termine di pagamento della 1ª rata della definizione agevolata

La scadenza di pagamento del 31.07.2019, prevista dall’art. 3, c. 2, lett. a) e b), 21, 22, 23 e 24 D.L. 119/2018 per la definizione agevolata dei carichi affidati all’agente della riscossione, è ora fissata al 30.11.2019.
31 Ottobre 2019

Sanzioni per mancata accettazione di pagamenti effettuati con carte di debito e credito

A partire dal 1.07.2020, nei casi di mancata accettazione di un pagamento, di qualsiasi importo, effettuato con una carta di pagamento elettronico, da parte di un soggetto obbligato, si applica nei confronti del medesimo soggetto una sanzione amministrativa pecuniaria di importo pari a 30 euro, aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stata rifiutata l’accettazione del pagamento.  
5 Dicembre 2019

LAVORO E PREVIDENZA: approfondimenti in breve

Riduzione contributiva edilizia 2019: indicazioni operative Il decreto del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali del 24 settembre 2019 ha confermato per l’anno 2019, nella misura dell’11,50%, la riduzione contributiva a favore delle imprese edili. Per i periodi di paga da gennaio a dicembre 2019, hanno diritto all’agevolazione contributiva i datori di lavoro classificati nel settore industria con i codici statistici contributivi da 11301 a 11305 e nel settore artigianato con i codici statistici contributivi da 41301 a 41305, nonché caratterizzati dai codici Ateco 2007 da 412000 a 439909. Il beneficio consiste in una riduzione sui contributi dovuti, nella misura dell’11,50%, per le assicurazioni sociali diverse da quella pensionistica e si applica ai soli operai occupati per 40 ore a settimana. Non spetta, quindi, per i lavoratori a tempo parziale. L’accesso al beneficio è subordinato alle seguenti condizioni: – il rispetto di quanto previsto dall’articolo 1, comma 1175, della legge n. 296/2006, che impone a tutti i datori di lavoro, che intendano fruire dei benefici normativi e contributivi previsti dalla normativa in materia di lavoro e legislazione sociale, il possesso dei requisiti di regolarità contributiva attestata tramite il documento unico di regolarità contributiva, fermi restando gli altri obblighi di […]
4 Dicembre 2019

Detrazione iva fatture di dicembre 2019

A seguito dell’introduzione della fatturazione elettronica si ricorda la regola per la detrazione Iva sulle fatture di dicembre: fatture ricevute e registrate nel mese di dicembre: rientrano nella liquidazione Iva di dicembre 2019, fatture ricevute nel mese di gennaio 2020 (datate dicembre 2019) che saranno registrate nel mese di gennaio 2020 confluiranno nella liquidazione Iva del mese di gennaio 2020, fatture ricevute nel mese di dicembre 2019 non registrate a dicembre 2019: per tali fatture è possibile detrarre l’Iva nella dichiarazione annuale Iva relativa all’anno 2019, da presentare entro il 30 aprile 2020 (differimento iva in dichiarazione e non nel mese precedente!), fatture ricevute nel mese di dicembre 2019 e registrate dopo il 30 aprile 2020: tali operazioni richiedono la presentazione della dichiarazione annuale Iva integrativa.    
29 Novembre 2019

Pacchetto Natale: sosta gratuita ed occupazione di suolo pubblico gratuito.

Sosta gratuita nella prima ora in tutti gli stalli blu cittadini a servizio del centro storico da domenica 8 dicembre a mercoledì 15 gennaio ed istituzione in via sperimentale di una zona completamente pedonalizzata all’interno del centro storico e la conseguente possibilità per gli esercenti di occupare gratuitamente il suolo pubblico. In via del tutto sperimentale verrà creata una zona completamente pedonalizzata all’interno del centro storico, compresa tra Corso Sozzi (nel tratto compreso tra Via Roverella e Piazza Giovanni Paolo II), Via Masini, Corso Garibaldi (nel tratto compreso tra Piazza Giovanni Paolo II e Via Aldini), Corso Mazzini, Via Zeffirino Re, Via Fantaguzzi, Via Albizzi, Via Strinati (nel tratto compreso tra Via Righi e Corso Mazzini) e Via Dandini. Inoltre, le linee autobus 4 e 5, che servono i parcheggi scambiatori da e verso il centro storico, verranno deviate rispettivamente su Via Chiaramonti e Piazza Aguselli.  Grazie a questa sperimentazione sarà agli esercenti di occupare gratuitamente il suolo pubblico all’esterno dei loro negozi nel periodo indicato così come già avviene per la fiera di San Giovanni.
7 Novembre 2019

MANOVRA 2020: ULTIME NOTIZIE DAL GOVERNO

Le ultime novità sulla manovra del prossimo anno, in breve: –un inasprimento delle sanzioni per gli evasori fiscale, ma anche un maggiore controllo sull’evasione dei contributi previdenziali –penalizzazione per le partite iva dei lavoratori autonomi : niente flat tax per studi associati, nè detassazione spese,  l’abolizione della flat tax al 20% per chi incassa da 65mila a 100mila euro e le modifiche al regime forfettario, che introducono nuovi paletti  con aliquota del 15% fino a 65mila euro, ma ci sono alcune restrizioni rispetto all’attuale normativa: tetto di 20mila euro per i compensi ai collaboratori, niente regime forfettario per chi ha un reddito da lavoro dipendente sopra i 30mila euro. –misure di lotta all’evasione , come la lotteria degli scontrini (e relative multe per i commercianti che non accettano pagamenti tramite Pos) e gli incentivi all’utilizzo delle carte e dei metodi di pagamento tracciabili. Lotteria degli scontrini : Dal 1° gennaio 2020 entrerà in vigore un nuovo strumento di lotta all’evasione fiscale: un gioco a premi basato sugli scontrini.Potranno partecipare tutti i cittadini con codice fiscale, esclusi naturalmente i minorenni e i soggetti che non risiedono in Italia che, ad acquisto effettuato, richiederanno, oltre allo scontrino, di inserire il codice fiscale […]
31 Ottobre 2019

Riapertura del termine di pagamento della 1ª rata della definizione agevolata

La scadenza di pagamento del 31.07.2019, prevista dall’art. 3, c. 2, lett. a) e b), 21, 22, 23 e 24 D.L. 119/2018 per la definizione agevolata dei carichi affidati all’agente della riscossione, è ora fissata al 30.11.2019.
31 Ottobre 2019

Sanzioni per mancata accettazione di pagamenti effettuati con carte di debito e credito

A partire dal 1.07.2020, nei casi di mancata accettazione di un pagamento, di qualsiasi importo, effettuato con una carta di pagamento elettronico, da parte di un soggetto obbligato, si applica nei confronti del medesimo soggetto una sanzione amministrativa pecuniaria di importo pari a 30 euro, aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stata rifiutata l’accettazione del pagamento.