L’informazione che fà la differenza
per la tua impresa
20 Giugno 2024

FIERA DI SAN GIOVANNI: ORDINANZA ANTI VETRO

Al fine di evitare possibili danni a cose o persone, non sarà possibile la vendita per asporto di bevande in qualsiasi contenitore di vetro o in lattine dai locali adibiti a somministrazione di alimenti e bevande o dai banchi di vendita degli ambulanti regolarmente autorizzati nell’area ricompresa tra le vie Finali, Carducci, Padre Vicinio da Sarsina, Cavallotti, Pacchioni, Del Tunnel, Canonico Lugaresi, IV Novembre, C. Battisti, Curiel, Mulini dalle ore 15:00 di venerdì 21 giugno alle ore 24:00 di lunedì 24 giugno. Il divieto di vendita per asporto di bevande in qualsiasi contenitore di vetro o lattine è rivolto agli esercenti pubblici, agli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, agli esercizi commerciali di vendita al dettaglio, ai laboratori artigianali alimentari, ai titolari di distributori automatici di bevande, alle attività autorizzate all’esercizio del commercio su area pubblica. È inoltre vietato il posizionamento in luoghi esterni all’esercizio dei contenitori per lo smaltimento del vetro, nonché di ogni altro oggetto in vetro. Per il mancato rispetto dell’ordinanza si rischia una multa da 500 euro fino ai 5000 euro.  
20 Giugno 2024

SALDI ESTIVI 2024

I saldi estivi 2024 in Emilia Romagna inizieranno il giorno 6 luglio 2024 e potranno durare al massimo 60 giorni. L’inizio dei saldi è stato posticipato rispetto a quanto di consueto con una delibera regionale ad hoc, difatti, solitamente hanno inizio il primo sabato di luglio mentre rimane invariata la durata massima che è sempre fissata in 60 giorni. Ricordiamo che nei 30 giorni antecedenti l’avvio dei saldi di fine stagione resta confermato il divieto di vendite promozionali di abbigliamento e accessori, di calzature, di biancheria intima, di pelletteria e tessuti per abbigliamento e arredamento.  
2 Aprile 2024

Nuovo obbligo di comunicazione delle spese per i lavori superbonus

In aggiunta alle ulteriori limitazioni introdotte per le opzioni di cessione e sconto sul corrispettivo e al confermato divieto di poter ricorrere alla remissione in bonis con riguardo alle comunicazioni di opzione riferite agli interventi “edilizi”, con un nuovo decreto è stato introdotto un ulteriore adempimento con il quale andranno comunicate le spese sostenute nel per gli interventi che danno diritto al superbonus. Sono soggetti al nuovo adempimento, le cui disposizioni attuative saranno adottate entro 60 giorni dall’entrata in vigore del decreto con un apposito DPCM, coloro che al 31 dicembre 2023 non hanno concluso i lavori superbonus e che entro la stessa data avevano presentato la CILAS. Dovranno inoltre provvedere a trasmettere la nuova comunicazione tutti coloro che hanno presentato CILAS o permesso di costruire dal 1° gennaio 2024. Sia nel caso in cui gli interventi che danno diritto al superbonus consistano nella riqualificazione energetica degli edifici, sia nel caso di interventi antisismici che danno diritto al superbonus, le informazioni da comunicare, nel caso di ecobonus all’ENEA e nel caso di sismabonus al “Portale nazionale delle classificazioni sismiche”, saranno le seguenti: – dati catastali relativi all’immobile oggetto degli interventi; – ammontare delle spese sostenute nell’anno 2024 alla data di […]
29 Marzo 2024

BUONA PASQUA

27 Marzo 2024

ISPEZIONI SUL LAVORO ANNO 2024

Avvisiamo la clientela che l’Ispettorato Territoriale del Lavoro programmerà l’attività ispettiva del 2024 congiuntamente su due fronti: REGOLARITA’ DEL RAPPORTO DI LAVORO (lavoro nero, orario di lavoro, pagamento tracciabile della retribuzione, ecc..); RISPETTO DELLE NORMATIVE DI SICUREZZA SUL LAVORO (Documento di valutazione dei rischi DVR, nomina RSPP, POS, visite mediche, attestati primo soccorso e antincendio, ecc..) Le sanzioni in caso di violazione delle norme di sicurezza prevedono anche la SOSPENSIONE dell’attività imprenditoriale, oltre ad ingenti sanzioni pecuniarie. Pertanto Vi invitiamo a prendere contatto con il Vs. consulente per la Sicurezza sul lavoro al fine di verificare la regolarità della Vs. azienda.  
14 Marzo 2024

Obbligo di ritenuta sulle provvigioni agli intermediari assicurativi

L’obbligo di ritenuta sulle provvigioni corrisposte dalle compagnie assicurative agli intermediari decorre dal 1° aprile 2024. Sebbene si possa sostenere che la ritenuta debba applicarsi alle provvigioni rendicontate da quella data, le esigenze di gettito alla base della nuova norma suggeriscono di applicare la ritenuta ai pagamenti dal 1° aprile (chiarimento fornito dall’Ania). L’Ania chiarisce che la ritenuta si applica anche sui rapporti di bancassicurazione, superandosi la disapplicazione estesa con la risoluzione delle Entrate 7/E/13. L’obbligo di ritenuta dovrebbe applicarsi a tutti gli intermediari inquadrati nelle lettere del Rui dalla A alla F mentre permane un dubbio per le agenzie di viaggio così come per i premi corrisposti a broker e agenti, va capito se siano attratti dall’obbligo di ritenuta d’acconto ex articolo 25-bis oppure restino nell’alveo della ritenuta d’imposta su premi e vincite ex articolo 30 del Dpr 600/73. In ambito di coassicurazione, per l’obbligo di ritenuta sembrerebbe potersi individuare la compagnia incaricata. Nel caso di provvigioni corrisposte in valuta estera, verrà effettuata la conversione al cambio del giorno in cui gli importi sono stati percepiti o sostenuti. Non sussiste obbligo di ritenuta per le compagnie di assicurazione che operano in Lps (libera prestazione di servizi) e che corrispondono […]
20 Giugno 2024

FIERA DI SAN GIOVANNI: ORDINANZA ANTI VETRO

Al fine di evitare possibili danni a cose o persone, non sarà possibile la vendita per asporto di bevande in qualsiasi contenitore di vetro o in lattine dai locali adibiti a somministrazione di alimenti e bevande o dai banchi di vendita degli ambulanti regolarmente autorizzati nell’area ricompresa tra le vie Finali, Carducci, Padre Vicinio da Sarsina, Cavallotti, Pacchioni, Del Tunnel, Canonico Lugaresi, IV Novembre, C. Battisti, Curiel, Mulini dalle ore 15:00 di venerdì 21 giugno alle ore 24:00 di lunedì 24 giugno. Il divieto di vendita per asporto di bevande in qualsiasi contenitore di vetro o lattine è rivolto agli esercenti pubblici, agli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, agli esercizi commerciali di vendita al dettaglio, ai laboratori artigianali alimentari, ai titolari di distributori automatici di bevande, alle attività autorizzate all’esercizio del commercio su area pubblica. È inoltre vietato il posizionamento in luoghi esterni all’esercizio dei contenitori per lo smaltimento del vetro, nonché di ogni altro oggetto in vetro. Per il mancato rispetto dell’ordinanza si rischia una multa da 500 euro fino ai 5000 euro.  
20 Giugno 2024

SALDI ESTIVI 2024

I saldi estivi 2024 in Emilia Romagna inizieranno il giorno 6 luglio 2024 e potranno durare al massimo 60 giorni. L’inizio dei saldi è stato posticipato rispetto a quanto di consueto con una delibera regionale ad hoc, difatti, solitamente hanno inizio il primo sabato di luglio mentre rimane invariata la durata massima che è sempre fissata in 60 giorni. Ricordiamo che nei 30 giorni antecedenti l’avvio dei saldi di fine stagione resta confermato il divieto di vendite promozionali di abbigliamento e accessori, di calzature, di biancheria intima, di pelletteria e tessuti per abbigliamento e arredamento.  
2 Aprile 2024

Nuovo obbligo di comunicazione delle spese per i lavori superbonus

In aggiunta alle ulteriori limitazioni introdotte per le opzioni di cessione e sconto sul corrispettivo e al confermato divieto di poter ricorrere alla remissione in bonis con riguardo alle comunicazioni di opzione riferite agli interventi “edilizi”, con un nuovo decreto è stato introdotto un ulteriore adempimento con il quale andranno comunicate le spese sostenute nel per gli interventi che danno diritto al superbonus. Sono soggetti al nuovo adempimento, le cui disposizioni attuative saranno adottate entro 60 giorni dall’entrata in vigore del decreto con un apposito DPCM, coloro che al 31 dicembre 2023 non hanno concluso i lavori superbonus e che entro la stessa data avevano presentato la CILAS. Dovranno inoltre provvedere a trasmettere la nuova comunicazione tutti coloro che hanno presentato CILAS o permesso di costruire dal 1° gennaio 2024. Sia nel caso in cui gli interventi che danno diritto al superbonus consistano nella riqualificazione energetica degli edifici, sia nel caso di interventi antisismici che danno diritto al superbonus, le informazioni da comunicare, nel caso di ecobonus all’ENEA e nel caso di sismabonus al “Portale nazionale delle classificazioni sismiche”, saranno le seguenti: – dati catastali relativi all’immobile oggetto degli interventi; – ammontare delle spese sostenute nell’anno 2024 alla data di […]
29 Marzo 2024

BUONA PASQUA

27 Marzo 2024

ISPEZIONI SUL LAVORO ANNO 2024

Avvisiamo la clientela che l’Ispettorato Territoriale del Lavoro programmerà l’attività ispettiva del 2024 congiuntamente su due fronti: REGOLARITA’ DEL RAPPORTO DI LAVORO (lavoro nero, orario di lavoro, pagamento tracciabile della retribuzione, ecc..); RISPETTO DELLE NORMATIVE DI SICUREZZA SUL LAVORO (Documento di valutazione dei rischi DVR, nomina RSPP, POS, visite mediche, attestati primo soccorso e antincendio, ecc..) Le sanzioni in caso di violazione delle norme di sicurezza prevedono anche la SOSPENSIONE dell’attività imprenditoriale, oltre ad ingenti sanzioni pecuniarie. Pertanto Vi invitiamo a prendere contatto con il Vs. consulente per la Sicurezza sul lavoro al fine di verificare la regolarità della Vs. azienda.  
14 Marzo 2024

Obbligo di ritenuta sulle provvigioni agli intermediari assicurativi

L’obbligo di ritenuta sulle provvigioni corrisposte dalle compagnie assicurative agli intermediari decorre dal 1° aprile 2024. Sebbene si possa sostenere che la ritenuta debba applicarsi alle provvigioni rendicontate da quella data, le esigenze di gettito alla base della nuova norma suggeriscono di applicare la ritenuta ai pagamenti dal 1° aprile (chiarimento fornito dall’Ania). L’Ania chiarisce che la ritenuta si applica anche sui rapporti di bancassicurazione, superandosi la disapplicazione estesa con la risoluzione delle Entrate 7/E/13. L’obbligo di ritenuta dovrebbe applicarsi a tutti gli intermediari inquadrati nelle lettere del Rui dalla A alla F mentre permane un dubbio per le agenzie di viaggio così come per i premi corrisposti a broker e agenti, va capito se siano attratti dall’obbligo di ritenuta d’acconto ex articolo 25-bis oppure restino nell’alveo della ritenuta d’imposta su premi e vincite ex articolo 30 del Dpr 600/73. In ambito di coassicurazione, per l’obbligo di ritenuta sembrerebbe potersi individuare la compagnia incaricata. Nel caso di provvigioni corrisposte in valuta estera, verrà effettuata la conversione al cambio del giorno in cui gli importi sono stati percepiti o sostenuti. Non sussiste obbligo di ritenuta per le compagnie di assicurazione che operano in Lps (libera prestazione di servizi) e che corrispondono […]