L’informazione che fà la differenza
per la tua impresa
26 Maggio 2020

Dl Liquidità: come cambia il testo approdato alla Camera

In serata è arrivato il sì della Camera alla fiducia sul decreto liquidità posta dal Governo. Al Senato il decreto non dovrebbe più cambiare anche perché il provvedimento va convertito in legge entro il 7 giugno. Tra le novità del provvedimento: – limitazione della responsabilità delle imprese per il contagio da Covid-19 dei dipendenti, l’obbligo di tutela delle condizioni di lavoro viene assolto con l’applicazione delle prescrizioni dei protocolli delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus negli ambienti di lavoro. -un emendamento introduce l’autocertificazione per le richieste di prestiti con copertura della garanzia statale. Chi chiede il prestito deve attestare che «l’attività d’impresa è stata limitata o interrotta dall’emergenza epidemiologica», bisogna inoltre certificare che i dati aziendali forniti sono veritieri e completi e che il finanziamento sarà utilizzato per «sostenere costi del personale, investimenti o capitale circolante impiegati in stabilimenti produttivi e attività imprenditoriali localizzati in Italia». -si allargano i prestiti garantiti al 100% che potranno arrivare a 30mila euro e si allunga anche il tempo di restituzione a 10 anni. Tutte le modifiche delle condizioni potranno essere applicate anche ai prestiti già attivati prima che sono stati impostati sulla base delle regole del decreto […]
25 Maggio 2020

Dal 1^ luglio 2020 scattano i limiti di riduzione al contante.

Dal prossimo 1^ luglio scattano limiti più stringenti sull’utilizzo del denaro contante, la soglia si abbassa da 3mila a 2mila euro. Dal 1^ gennaio 2022 diventerà, invece, di 1.000 €. Sempre dal 1^ luglio diventerà operativo il credito d’imposta del 30% sulle commissioni pagate per le transazioni del Pos per chi ha un volume d’affari fino a 400.000€, indirettamente l’obbligo del Pos diventerà reale, infatti, sebbene già sia stato previsto da tempo non erano mai entrate in vigore le sanzioni.
22 Maggio 2020

AUTORIZZAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO ALLA VENDITA IN TABACCHERIA DI ALCUNI DISPOSITIVI PER CONTRASTARE LA TRASMISSIONE DEL COVID-19

Con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale del 21.05.20 e fino alla cessazione dello stato di emergenza i titolari di  concessione  amministrativa  per   la rivendita di tabacchi e  altri  generi  di  monopolio  aderenti  alla Federazione italiana tabaccai (F.I.T.) sono autorizzati alla  vendita al pubblico di mascherine facciali con  le  caratteristiche  indicate nell’ordinanza n. 11/2020 e relativo allegato 1, ovvero: MASCHERINE FACCIALI (STANDARD UNI EN 14683) Tipo I: Efficienza di filtrazione batterica (BFE), (%) ≥ 95 Pressione differenziale (Pa/cm²): < 40 Pulizia microbica: (ufc/g) ≤ 30 Tipo II: Efficienza di filtrazione batterica (BFE), (%) ≥ 98 Pressione differenziale (Pa/cm²): < 40 Pulizia microbica: (ufc/g) ≤ 30 Tipo IIR Efficienza di filtrazione batterica (BFE), (%) ≥ 98 Pressione differenziale (Pa/cm²): < 60 Pressione di resistenza agli spruzzi: ≥ 16,0 Pulizia microbica: (ufc/g) ≤ 30 Le disposizioni di cui all’ordinanza n. 9/2020  del  Commissario straordinario circa la vendita al consumo di  mascherine  facciali  e DPI in assenza di imballaggi e  all’ordinanza  n.  11/2020  circa  il prezzo  di  vendita  al  pubblico  delle  medesime  mascherine   sono integralmente estese alle rivendite di tabacchi  e  altri  generi  di monopolio aderenti alla  Federazione  italiana  tabaccai  di  cui  al protocollo meglio sopra identificato.
21 Maggio 2020

Da sabato 23 maggio riparte il mercato ambulante di Cesena

Da sabato 23 maggio riparte il mercato ambulante di Cesena ma con alcune regole da rispettare: L’attività mercatale ‘alla spunta’ è sospesa in ragione del necessario distanziamento sociale e della profilassi sanitaria da garantire agli operatori presenti ed alla clientela; l’Amministrazione si riserva, all’esito di un periodo di osservazione sull’andamento generale delle attività, di revocare tale sospensione cautelativa. I posteggi rimasti vuoti all’avvio dell’attività sono riservati, nel rispetto delle distanze interpersonali, ad aree di attesa per la clientela rivolta alle attività di vendita situate nelle vicinanze; a richiesta della Polizia Locale, i medesimi posteggi inutilizzati possono essere destinati ad un maggior distanziamento tra i banchi di vendita adiacenti. L’attività per la vendita di merce usata è sospesa. Tutti i posteggi dell’intera zona mercatale sono ridotti del 20% nell’area dedicata all’esposizione della merce. I titolari di posteggi dedicati alla vendita di generi alimentari freschi sono trasferiti nella zona merceologicamente loro dedicata in piazza San Domenico, come previsto dalla Delibera G.C. n. 75 del 17.3.2020, che ha definito altresì la destinazione merceologica di tutta l’area mercatale. Le aree mercatali della gestione ordinaria sono parzialmente riviste secondo criteri resi necessari dal distanziamento sociale e dalla tutela della salute pubblica, per il tempo di […]
21 Maggio 2020

Pagamento bonus Inps

Sono in pagamento già da oggi i bonus di € 600/500 previsti dal Decreto Rilancio per chi già ne aveva fruito per il mese di marzo 2020.
21 Maggio 2020

Niente iva in fattura per la cessione dei DPI

Mascherine e DPI esenti IVA fino al 31 dicembre 2020. L’art 124 del Decreto Rilancio ha previsto l’esenzione IVA delle mascherine e dei dispositivi di protezione individuale al fine di contrastare il diffondersi del Covid-19. Il Decreto Rilancio integra, infatti, l’elenco di cui alla tabella A, parte II bis del DPR 633/72 inserendo al n. 1-ter : Ventilatori polmonari per terapia intensiva e subintensiva; Monitor multiparametrico anche da trasporto; Pompe infusionali per farmaci e pompe peristaltiche per nutrizione enterale; Tubi endotracheali; Caschi per ventilazione a pressione positiva continua; Maschere per la ventilazione non invasiva; Sistemi di aspirazione; Umidificatori; Laringoscopi; Strumentazione per accesso vascolare; Aspiratore elettrico; Centrale di monitoraggio per terapia intensiva; Ecotomografo portatile; Elettrocardiografo; Tomografo computerizzato; Mascherine chirurgiche; Mascherine Ffp2 e Ffp3; Articoli di abbigliamento protettivo per finalità sanitarie quali guanti in lattice, in vinile e in nitrile, visiere e occhiali protettivi, tuta di protezione, calzari e soprascarpe, cuffia copricapo, camici impermeabili, camici chirurgici; Termometri; Detergenti disinfettanti per mani; Dispenser a muro per disinfettanti; Soluzione idroalcolica in litri; Perossido al 3% in litri; Carrelli per emergenza; Estrattori RNA; Strumentazione per diagnostica per COVID-19; Tamponi per analisi cliniche; Provette sterili; Attrezzature per la realizzazione di ospedali da campo. Per quel che […]
26 Maggio 2020

Dl Liquidità: come cambia il testo approdato alla Camera

In serata è arrivato il sì della Camera alla fiducia sul decreto liquidità posta dal Governo. Al Senato il decreto non dovrebbe più cambiare anche perché il provvedimento va convertito in legge entro il 7 giugno. Tra le novità del provvedimento: – limitazione della responsabilità delle imprese per il contagio da Covid-19 dei dipendenti, l’obbligo di tutela delle condizioni di lavoro viene assolto con l’applicazione delle prescrizioni dei protocolli delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus negli ambienti di lavoro. -un emendamento introduce l’autocertificazione per le richieste di prestiti con copertura della garanzia statale. Chi chiede il prestito deve attestare che «l’attività d’impresa è stata limitata o interrotta dall’emergenza epidemiologica», bisogna inoltre certificare che i dati aziendali forniti sono veritieri e completi e che il finanziamento sarà utilizzato per «sostenere costi del personale, investimenti o capitale circolante impiegati in stabilimenti produttivi e attività imprenditoriali localizzati in Italia». -si allargano i prestiti garantiti al 100% che potranno arrivare a 30mila euro e si allunga anche il tempo di restituzione a 10 anni. Tutte le modifiche delle condizioni potranno essere applicate anche ai prestiti già attivati prima che sono stati impostati sulla base delle regole del decreto […]
25 Maggio 2020

Dal 1^ luglio 2020 scattano i limiti di riduzione al contante.

Dal prossimo 1^ luglio scattano limiti più stringenti sull’utilizzo del denaro contante, la soglia si abbassa da 3mila a 2mila euro. Dal 1^ gennaio 2022 diventerà, invece, di 1.000 €. Sempre dal 1^ luglio diventerà operativo il credito d’imposta del 30% sulle commissioni pagate per le transazioni del Pos per chi ha un volume d’affari fino a 400.000€, indirettamente l’obbligo del Pos diventerà reale, infatti, sebbene già sia stato previsto da tempo non erano mai entrate in vigore le sanzioni.
22 Maggio 2020

AUTORIZZAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO ALLA VENDITA IN TABACCHERIA DI ALCUNI DISPOSITIVI PER CONTRASTARE LA TRASMISSIONE DEL COVID-19

Con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale del 21.05.20 e fino alla cessazione dello stato di emergenza i titolari di  concessione  amministrativa  per   la rivendita di tabacchi e  altri  generi  di  monopolio  aderenti  alla Federazione italiana tabaccai (F.I.T.) sono autorizzati alla  vendita al pubblico di mascherine facciali con  le  caratteristiche  indicate nell’ordinanza n. 11/2020 e relativo allegato 1, ovvero: MASCHERINE FACCIALI (STANDARD UNI EN 14683) Tipo I: Efficienza di filtrazione batterica (BFE), (%) ≥ 95 Pressione differenziale (Pa/cm²): < 40 Pulizia microbica: (ufc/g) ≤ 30 Tipo II: Efficienza di filtrazione batterica (BFE), (%) ≥ 98 Pressione differenziale (Pa/cm²): < 40 Pulizia microbica: (ufc/g) ≤ 30 Tipo IIR Efficienza di filtrazione batterica (BFE), (%) ≥ 98 Pressione differenziale (Pa/cm²): < 60 Pressione di resistenza agli spruzzi: ≥ 16,0 Pulizia microbica: (ufc/g) ≤ 30 Le disposizioni di cui all’ordinanza n. 9/2020  del  Commissario straordinario circa la vendita al consumo di  mascherine  facciali  e DPI in assenza di imballaggi e  all’ordinanza  n.  11/2020  circa  il prezzo  di  vendita  al  pubblico  delle  medesime  mascherine   sono integralmente estese alle rivendite di tabacchi  e  altri  generi  di monopolio aderenti alla  Federazione  italiana  tabaccai  di  cui  al protocollo meglio sopra identificato.
21 Maggio 2020

Da sabato 23 maggio riparte il mercato ambulante di Cesena

Da sabato 23 maggio riparte il mercato ambulante di Cesena ma con alcune regole da rispettare: L’attività mercatale ‘alla spunta’ è sospesa in ragione del necessario distanziamento sociale e della profilassi sanitaria da garantire agli operatori presenti ed alla clientela; l’Amministrazione si riserva, all’esito di un periodo di osservazione sull’andamento generale delle attività, di revocare tale sospensione cautelativa. I posteggi rimasti vuoti all’avvio dell’attività sono riservati, nel rispetto delle distanze interpersonali, ad aree di attesa per la clientela rivolta alle attività di vendita situate nelle vicinanze; a richiesta della Polizia Locale, i medesimi posteggi inutilizzati possono essere destinati ad un maggior distanziamento tra i banchi di vendita adiacenti. L’attività per la vendita di merce usata è sospesa. Tutti i posteggi dell’intera zona mercatale sono ridotti del 20% nell’area dedicata all’esposizione della merce. I titolari di posteggi dedicati alla vendita di generi alimentari freschi sono trasferiti nella zona merceologicamente loro dedicata in piazza San Domenico, come previsto dalla Delibera G.C. n. 75 del 17.3.2020, che ha definito altresì la destinazione merceologica di tutta l’area mercatale. Le aree mercatali della gestione ordinaria sono parzialmente riviste secondo criteri resi necessari dal distanziamento sociale e dalla tutela della salute pubblica, per il tempo di […]
21 Maggio 2020

Pagamento bonus Inps

Sono in pagamento già da oggi i bonus di € 600/500 previsti dal Decreto Rilancio per chi già ne aveva fruito per il mese di marzo 2020.
21 Maggio 2020

Niente iva in fattura per la cessione dei DPI

Mascherine e DPI esenti IVA fino al 31 dicembre 2020. L’art 124 del Decreto Rilancio ha previsto l’esenzione IVA delle mascherine e dei dispositivi di protezione individuale al fine di contrastare il diffondersi del Covid-19. Il Decreto Rilancio integra, infatti, l’elenco di cui alla tabella A, parte II bis del DPR 633/72 inserendo al n. 1-ter : Ventilatori polmonari per terapia intensiva e subintensiva; Monitor multiparametrico anche da trasporto; Pompe infusionali per farmaci e pompe peristaltiche per nutrizione enterale; Tubi endotracheali; Caschi per ventilazione a pressione positiva continua; Maschere per la ventilazione non invasiva; Sistemi di aspirazione; Umidificatori; Laringoscopi; Strumentazione per accesso vascolare; Aspiratore elettrico; Centrale di monitoraggio per terapia intensiva; Ecotomografo portatile; Elettrocardiografo; Tomografo computerizzato; Mascherine chirurgiche; Mascherine Ffp2 e Ffp3; Articoli di abbigliamento protettivo per finalità sanitarie quali guanti in lattice, in vinile e in nitrile, visiere e occhiali protettivi, tuta di protezione, calzari e soprascarpe, cuffia copricapo, camici impermeabili, camici chirurgici; Termometri; Detergenti disinfettanti per mani; Dispenser a muro per disinfettanti; Soluzione idroalcolica in litri; Perossido al 3% in litri; Carrelli per emergenza; Estrattori RNA; Strumentazione per diagnostica per COVID-19; Tamponi per analisi cliniche; Provette sterili; Attrezzature per la realizzazione di ospedali da campo. Per quel che […]